Venerdì, 17 Settembre, 2021

Tesi. Antitesi. Sintesi | Il presente da gestire. Gli errori da non commettere. Il futuro da costruire

In pochi mesi è cambiato il mondo. Città deserte, negozi vuoti, uffici chiusi. Una nuova normalità da costruire tra nuove paure e vecchie resistenze. Un servizio essenziale, le assicurazioni, da mantenere attivo in uno scenario completamente mutato. L'asset principale degli Intermediari, la relazione con il cliente, da reinventare senza il contatto fisico o, quantomeno, con forti limitazioni.

A partire da queste considerazioni, l'intervento del Presidente UEA Roberto Conforti all'Innovation Summit 2020 - organizzato da Insurance Connect, giovedì 11 giugno - ha individuato alcuni passaggi chiave per gli Agenti italiani.

 

  • Lo scenario pandemico ha modificato strutturalmente il paradigma di contatto e di relazione con il cliente costringendoci a ragionare su come poter continuare ad offrire protezione, assistenza e vicinanza anche in una condizione di distanziamento sociale
  • È cambiato anche il cliente, le sue necessità di tutela, la sua percezione del rischio. Il tempo ci dirà se sarà diventato più esigente e "affamato" di consulenza professionale e specialistica
  • Tecnologia. Comunicazione. Formazione. Sono queste le tre direttrici fondamentali per riorientare la nostra professione consentendoci di rimanere sul mercato. E attenzione, non basta dotarsi di nuovi strumenti informatici, occorre padroneggiarli sotto il profilo tecnico, ma soprattutto da un punto di vista comunicativo, perché mai come in questo contesto il medium impatta sul contenuto
  • Dobbiamo imparare un nuovo approccio e un nuovo linguaggio ed è essenziale che questa rivoluzione sia compresa e fatta propria da tutta la struttura: il coinvolgimento di collaboratori e personale di Agenzia farà la differenza tra un cambiamento meramente formale e un salto in avanti sostanziale rispetto al passato
  • Tutto questo non può prescindere da un serio ed approfondito check-up di Agenzia agito in una logica "full costing" e capace di restituire una fotografia realistica della nostra redditività e di orientare correttivi immediatamente applicabili
  • Occorre promuovere un ripensamento del rapporto con le Mandanti nell'ottica di rimettere al centro del discorso il valore sociale delle assicurazioni e non solo la remunerazione degli azionisti.

Per vedere la registrazione della tavola rotonda: CLICCA QUI


Questo Sito utilizza cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Se desideri avere maggiori informazioni, puoi consultare la "cookie policy".
Facendo clic su "Accetto", se accetti il nostro utilizzo di cookie. Accetto